Blog

newsCooperazione mediatica: la disciplina suprema nel lavoro di stampa
disciplina lavoro di stampa

Cooperazione mediatica: la disciplina suprema nel lavoro di stampa

In qualità di agenzia di PR del turismo, ci consideriamo veri networker. Contenuti di alta qualità da grandi clienti devono armonizzarsi con un buon rapporto con redazioni e giornalisti. In qualità di agenzia di comunicazione turistica, lo sosteniamo per i nostri partner.

La sfida qui è armonizzare la comprensione delle esigenze del mezzo e degli interessi dei suoi lettori con le richieste e le offerte dell’hotel o della regione.

Cosa porta lo sforzo di una cooperazione mediatica ben strutturata?

Una buona cooperazione con i media è senza dubbio associata a molti sforzi e lavoro preparatorio. Ma l’output è quindi tanto più alto e, soprattutto, di qualità superiore. Il semplice invio di un comunicato stampa a innumerevoli contatti raramente porta a pubblicazioni, soprattutto non nei media desiderati.

Al contrario, una spedizione incontrollata, possibilmente in un momento scomodo, può avere esattamente il risultato opposto. Ogni reparto marketing dovrebbe esserne consapevole. Fondamentale qui è una consolidata agenzia di comunicazione turistica, che invece invia materiale selezionato alla redazione al momento giusto e in modo ben preciso.

Un’agenzia di PR conosce personalmente il suo referente, sa esattamente cosa vuole, quale attenzione hanno e cosa non vogliono vedere in nessuna circostanza. Inoltre, un’agenzia di PR del turismo sa esattamente quando quale mezzo deve essere dotato di quale materiale. Questi tempi differiscono fondamentalmente da quelli di un hotel o di una regione, poiché gli editori di solito lavorano con un tempo di consegna di 4-8 settimane o più e sono sempre alla ricerca di contenuti unici che li distinguano dalla concorrenza e offrono ai loro lettori un esclusivo può offrire un valore aggiunto.

In che modo una buona cooperazione con i media differisce effettivamente dalla pubblicità?

Con il classico posizionamento della pubblicità (ADV) sui media, l’azienda paga l’annuncio e la media company lo pubblica secondo i desideri del cliente. La pubblicità è sicuramente importante per il lavoro di pubbliche relazioni di un’azienda, ma non ha valore editoriale. La cooperazione mediatica, d’altra parte, è una partnership tra un’azienda e un giornale o una rivista che si basa sulla fiducia.

L’agenzia di PR del turismo crea questa base di fiducia attraverso il lavoro di PR e di pubbliche relazioni e le “relazioni con le persone”, cioè le relazioni interpersonali. Nella cooperazione con i media, i confini tra pubblicità e contenuto editoriale sono generalmente sfumati e il valore dell’output aumenta a causa del contesto unico in cui viene nominata un’azienda o una regione.



    Close
    Bk to Top